Fashion look per Carnevale

Party a tema: come vestirsi a Carnevale?

Carnevale, non ogni vestito vale…

Donne, è arrivato il Carnevale!
Ovvero l’unico momento dell’anno in cui persino i fashion blogger rischiano di passare inosservati in un marasma di coriandoli, boa di piume, luci psichedeliche e parrucche fluo.

Che si sia dei tipi classici o si prediliga un look rock, che si sia minimaliste o amanti delle paillettes, che si sia alte/basse/magre/diversamente magre, che si abbiano gambe da fenicottero o zampette da bulldog, la festa in maschera è una sorta di “libera tutti” per tutti gli scheletri nell’armadio del guardaroba di ogni donzella.

Basta ricevere il primo invito per una festa a tema che, voilà, eccoci mettere in pratica la tattica del "tanto qualcosa trovo" e correre a ripescare l’obbrobrioso pelliccione artificiale ricevuto nel Natale 2008 dalla zia Picci per trasformarsi nell’Hagrid di Harry Potter, il redivivo completino di aerobica degli anni ’80 per un intramontabile look alla Jane Fonda, rispolverare lo svolazzante abitino bianco scollato all’americana e ottimizzare l’imperfezione del viso del giorno appiccicandoci sopra un bel neo finto e sentirsi immediatamente pronta per mostrare le mutande a tutta Hollywood.

travestimento o abbruttimento di carnevale?


Trovarlo, qualcosa lo si trova.
Indossarlo, lo si indossa.
Trovare la festa giusta dove indossarlo rischia invece di essere tutt'altra faccenda.
Nel limbo dell’universo sospeso tra il costume da carnevale e il travestimento letale, se tutto è concesso e tutto è possibile, non tutto è capace di rendere un cesso un tipo appetibile.

costume di carnevale fai da te
Così che, aiutati che il ciel ti aiuta, è suggeribile pensare con un minimo di anticipo al proprio travestimento di carnevale e correre ai ripari prima che si alzino i sipari.


Il costume di carnevale? Fashion e irresistibile.

Certo, perché trovare una realtà di noleggio abiti può anche essere semplice.
Ma travestirsi è un conto, mortificarsi un altro.

Scartati tutti gli atelier che indomiti propongono, anno dopo anno, abiti palloncino in taffetà alla Barbie Gran Galà, esclusi i costumi tradizionali e teatrali che al momento del conto ti fanno rimpiangere di non esserti rivolta a un chirurgo plastico, la miglior via percorribile è quella della giusta interpretazione del capo a noleggio.


Perché, spulciando tra capi iconici e abiti all’avanguardia, scavando qui e là, è proprio da un magazzino eterogeneo come quello di DressYouCan che saltano fuori idee e spunti su come vestirsi a Carnevale.
Indossando un abito fashion.
Apparendo al proprio meglio.
Sentendosi a proprio agio.
Finendo per non vedere l’ora della prossima festa a tema.

Qualcuno ha detto party a tema?


Re-interpretazioni fashion: idee e spunti.


 Semplicemente divina.

Ad un abito lungo nelle sfumature dell’ocra basta un minimo di drappeggio, una cinturina dorata alla giusta altezza, un cerchietto dorato, una cascata di treccine (autentiche o fake) e un infradito per trasformarsi nel costume di carnevale perfetto per un look greco-romano da dea Afrodite.
carnevale da dea
Per vegetariani, vegani e pollici verdi, un abito lungo a fiori e un paio di ciuffi d’erba tra i capelli sono il top dei top per mettere in campo una Madre Natura coi fiocchi. Madre Natura che, per definizione senza tempo e senza età, ammicca, perdona e dona anche alle non-più-dodicenni che preferiscono coprire di petali le proprie grazie.

costume madre natura

Non residente nell’Olimpo, ma comunque fatate e attinenti al mood bucolico, le creature delle fiabe, con la loro eterea bellezza incantano nelle favole come nella realtà: abiti sognanti natural-chic, fiori, spighe e bacche tra i capelli e un trucco accentuato sugli occhi possono trasformarvi in un elfo coi fiocchi. Una bell’influenza intestinale precedente al party potrebbe contribuire al colorito efebico e all’aria spaesata/denutrita tipica delle creature dei boschi.

fata dei boschi carnevale

Da oltre-confine con furore.

Dopo le Dee, spazio alle Dive.
Che interpretino bombe sexy svampite o intrepide eroine senza paura,  che si tratti di donne in carne e ossa o di versioni cartoon di fantasie umane, che si tratti di buone o di cattive, le preferite della notte di Carnevale sono sempre e comunque loro: le protagoniste dei film (più o meno animati) che hanno fatto la storia del cinema.

Dai classici senza tempo come Audrey Hepburn e Marylin, alle Rosselle O’Hara in attesa del loro domani, alle figure evergreen che attraggono da sempre le fan della moda, i costumi di carnevale prendono facilmente ispirazione dal mondo di Hollywood.

Non solo grandi classici: in un mondo di fantasia, il fascino e il mistero dell’abito lungo nero riporta immediatamente alla mente i lunghi capelli di Morticia Addams ed il suo braccio attira-baci ammaliante.

morticia addams carnevale

Un abito rosso con spacco e scollo a cuore sta già facendo battere il cuore al vostro Roger Rabbit della serata. La perfida ma amatissima Crudelia Demon è pronta a balzare fuori, con tanto di bocchino, da qualsiasi fantasia bicolor,

carnevale crudelia demon

Infine, basta un tulle azzurro cielo perché si senta ticchettare l’orologio del coniglio di Alice.

carnevale alice

Per coloro che non se la sentono di affrontare da sole i fari della ribalta, e hanno un’amica a portata di mano, niente di meglio di un melodrammone alla “Il cigno nero”. Possibilmente prestando attenzione prima di uscire di casa di essere più simile a Natalie Portman che non alle ippopotamine di Fantasia.
Massima libidine per le fortunate fidanzato-plasmabile dotate: il travestimento di coppia riserva sempre spunti ilari e facilmente realizzabili, per la maggior parte valorizzanti per lei e svilenti per lui, così che, nemmeno nel marasma di mascherine e travestimenti, si corra il rischio dello scodinzolare di qualche coniglietta.

carnevale in coppia

Scelto l’abito, la trasformazione è semplice.
Questo Carnevale muoviti con un minimo di anticipo: prendi subito appuntamento nel nostro showroom, armati di trucco, parrucche e fantasia e approfitta della consulenza del nostro staff.